Anno di formazione e di prova dei docenti neo-assunti a.s. 2021/2022

L’anno di formazione e di prova dei docenti è un percorso fondamentale per i neo-assunti e per coloro che hanno avuto il passaggio di ruolo. Il Ministero dell’Istruzione, con la nota 30345 del 04.10.2021, e l’USR Campania, con la circolare prot. 38008 del 11.10.2021, hanno fornito indicazioni sull’articolazione del percorso formativo per quest’anno scolastico che si realizzerà attraverso un percorso didattico-organizzativo strutturato in diverse fasi e arricchito di nuovi elementi qualificanti.

Il percorso è articolato in:

  1. Incontri propedeutici e di restituzione finale (tot. 6 ore)
  2. Laboratori formativi (12h)
  3. Formazione online INDIRE (20h)
  4. Attività PEER TO PEER (12h)

LABORATORI FORMATIVI:

In riferimento ai laboratori formativi, ogni scuola polo ha definito la propria offerta formativa al fine di garantire la fruizione delle 18 ore complessive (12h+6h di incontro iniziale e finale). I docenti sono invitati a collegarsi alla piattaforma www.campania.docensnet.it, effettuare dall’08.11.2021 al 18.11.2021 l’iscrizione e scegliere l’offerta formativa in relazione ai bisogni individuali.

Inoltre i docenti neoassunti, con il supporto dei docenti tutor, provvederanno a redigere e a consegnare in segreteria entro il 06.12.2021, il bilancio iniziale delle competenze utilizzando il modello in allegato (ALLEGATO 1-BILANCIO INIZIALE DELLE COMPETENZE).

Il bilancio iniziale delle competenze è parte integrante del curriculum, consiste in una riflessione delle esperienze realizzate in ambito culturale e professionale ed è propedeutico alla stipula del patto formativo. Il Bilancio iniziale deve essere redatto in formato cartaceo, consegnato all’Istituzione scolastica in cui si presta servizio e successivamente caricato sulla piattaforma INDIRE dal docente.

PEER TO PEER

La fase del peer to peer, nel percorso di formazione dei docenti neoassunti, costituisce un esempio di cooperazione professionale tra pari, ed è finalizzata al “passaggio” di saperi, di motivazioni e di stimoli culturali attraverso momenti di reciproca osservazione. Il tutoring (art. 9 del DM 850/2015) persegue le seguenti finalità:

  • PROGETTAZIONE COMUNE
  • MIGLIORAMENTE DELLE PRATICHE DIDATTICHE
  • RIFLESSIONE CONDIVISA SUGLI ASPETTI SALIENTI DELL’AZIONE DI INSEGNAMENTO
  • SCAMBIO DI ESPERIENZE PREGRESSE
  • MESSA IN ATTO DI STRATEGIE DIDATTICHE CONDIVISE

L’attività peer-to-peer mira, infatti, ad accompagnare il docente neoassunto grazie al supporto collaborativo di un docente, nominato dal Dirigente Scolastico, in possesso di competenze adatte alle funzioni di accoglienza, tutoraggio e supervisione professionale.

Il Percorso del PEER TO PEER è strutturato in 12 ore totali suddivise in:

  • 3 ore di osservazione condivisa
  • 4 ore di osservazione del neoassunto
  • 4 ore di osservazione del tutor
  • 1 ora di valutazione dell’esperienza

Il momento dedicato al raccordo preventivo, con cui docente tutor e docente neoassunto definiscono oggetto, tempi e modalità di osservazione, prende avvio dalla riflessione sul bilancio delle competenze, opportunamente predisposto e inviato dai docenti neoassunti secondo le modalità previste dalla piattaforma INDIRE.

Sulla base del bilancio, il docente tutor e il docente neo-assunto scelgono le situazioni di apprendimento e gli ambiti operativi da osservare che possano contribuire alla strutturazione o al potenziamento di competenze. Le sequenze di osservazione sono oggetto di un successivo confronto tra tutor e neoassunto e della relazione conclusiva a cura del docente neoassunto, da redigere su almeno due «focus» dell’esperienza realizzata. Per quanto concerne gli strumenti da utilizzare, nello schema che segue si evidenziano i contenuti dei modelli predisposti dall’URS CAMPANIA e adattati alle esigenze del nostro Istituto:

StrumentiFaseContenuto 
ALLEGATO 1Scheda di programmazione del peer to peerIl docente neoassunto e il tutor indicano le scelte organizzative: modalità, tempi (giorni e orario) e fasi 
ALLEGATO 2Protocollo di osservazione reciprocaIl docente tutor e il docente neoassunto concordano le azioni da svolgere 
ALLEGATO 3Osservazione condivisaIl docente neoassunto annota gli elementi significativi ed autovaluta la propria azione didattica 
ALLEGATO 4Osservazione condivisa.. Il docente tutor annota gli elementi significativi e i suggerimenti per il miglioramento 
ALLEGATO 5Registrazione del peer to peerIl docente neoassunto e il tutor registrano i momenti osservativi 
ALLEGATO 6Modello relazione finaleIl docente neoassunto descrive i focus fondamentali dell’esperienza osservativa realizzata 
ALLEGATO 7Modello attestazione finaleIl DS della sede di servizio attesta il peer to peer realizzato e le ore effettivamente svolte dal docente neoassunto 

Documenti PEER TO PEER (Circolare 099)